PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dimenticare Caino

Corri uomo, impugna l'arma e levati contro il nemico!
Io non ho nemico!
Il tuo nemico è nemico del popolo, egli minaccia la tua Gente!
Io non ricordo di aver offeso alcuno.
Corri devi combattere, la tua famiglia è in percolo!
Quale pericolo? I miei sono in pace con gli uomini.
Altri uomini non vogliono essere in pace con te!
Com'è possibile se mai gli ho incontrati, se neppure li conosco.
Corri uomo, non indugiare, occorre combattere per difendere la bandiera,
la tua Patria...
la tua religione, i tuoi beni, i tuoi interessi
eppoi...
perché ciò è giusto.
Non ricordo alcun uomo veramente nemico, veramente cattivo,
veramente irriducibile,
non so di nessun bene terreno che valga la vita di un essere umano.
Tu devi combattere, devi uccidere, così deve essere!
Non mi va di spargere il sangue altrui,
voglio più semplicemente vivere in pace.
Tu devi combattere perché altri te lo chiedono!
Non ho amici capaci di chiedermi tanto, non li vorrei come amici.
Corri, Dio lo vuole, è con te, è dalla tua parte!
Ma quale Dio può desidera una cosa simile, non certo quello sulla Croce.
Il Creatore dell'Universo e di tutte la creature
cui ogni giorno mi sforzo di riflettere immagine e somiglianza.
No! questo non è il mio Dio!
Non lo conosco, non lo voglio conoscere,
lasciatemi in pace debbo dimenticare Caino.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0