PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

AVALON

Alzati soffice nebbia,
fa che possa mirar
l'acqua che lenta scorre
dove folate di vento
spingono farfalle
verso la luce
e melodie di usignoli
accompagnan dell'arpa il suono
mentre m'inebrio dei profumi della terra
il cielo si tinge d'azzurro
i fiori s'aprono ad accogliere il sole
gocce di rugiada evaporano
da fili d'erba che durante
il mio camminare
si trasformano in alberi chiassosi
dal giocar delle foglie
con il sospiro di Eolo
e quando ormai l'ombra si allunga
e l'azzuro diventa rosso
sino a scurirsi di quasi nero,
mentre i Druidi s'inchinano alla natura
mormorando parole di antichi riti
sotto le luci del cielo giocano
e si rincorrono magiche creature,
sino a quando l'indaco
prevale sul quasi nero.

Alzati soffice nebbia...

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Ada FIRINO il 27/04/2008 02:14
    Bella, melodiosa, di un incedere elegante ed armonioso. Bravo Michelangelo!
  • Michelangelo Cervellera il 02/04/2008 20:45
    Mah, non pensavo potesse essere definita aulica questa mia, non se s'intende ampollosa, pomposa. Ho solo voluto impreziosire (secondo me, ovviamente) dando appunto un che di forma classica quello che potrebbe essere un semplice scritto magari introspettivo. Grazie per il commento Vittorio, sempre gradito. Michelangelo
  • Michelangelo Cervellera il 31/03/2008 15:18
    Grazie Vincenzo, sempre meravigliosamente gentile
  • Vincenzo Capitanucci il 31/03/2008 09:45
    Splendido invisivile.. meraviglioso... indaco... viene voglia di farti Sindaco.. in questo sublime sospiro di Eolo...

    LAVANO.. il nero sparisce
    v
  • Michelangelo Cervellera il 30/03/2008 09:34
    Grazie Maria per il tuo commento, il braccio va decisamente meglio e spero di riuscire presto a commentare le poesie. grazie ancora, Michelangelo
  • Maria Lupo il 30/03/2008 01:06
    Melodiosa e raffinata... non posso aggiungere molto perchè non è il mio genere... Mi dispiace per il tuo braccio, spero che ora vada meglio.
  • Michelangelo Cervellera il 29/03/2008 14:17
    Dopo un mese mezzo in cui non ho potuto scrivere cusa impotenza (al braccio dx)... mi rimane solo la nebbia... almeno posso nascondermi.
    Un abbraccio Lisa, una volta i tuoi saluti erano più calorosi, ma la stima è oltremodo apprezzata.
    Michelangelo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0