accedi   |   crea nuovo account

Vanità

Dio creò il cielo
e lo spruzzò di stelle.

Ora l'uomo è salito lassù,
ha posato qui e là
nuove piccole lune.

Gonfio d'orgoglio
gongola nel laico cervello.

Uomo,
piccola cosa su quattro dita di rena
modera l'inutile riso.

Uno starnuto di vento
e sarai foglia verso lo stagno.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0