accedi   |   crea nuovo account

Rami

Dalla terra s'innalza,
silente e lento
il perpetuo movimento
della natura.

Braccia rigide che colorano
il rincorrersi delle stagioni,
che si coprono del verde
di maggio e accendono
di fuoco i giorni di ottobre.

Il vento li sfiora
la rugiada del mattino
li circonda;
il passero e il merlo
ne fanno la loro casa.

E a me, che è dato guardarli,
riempiono la mente
di pensieri, di sensazioni,
di emozioni semplici,
ma speciali come quei rami.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 13/07/2009 17:47
    Veramente bella
  • Anonimo il 18/05/2007 19:49
    Complimenti, e come se gli avessi visti quei rami venir alla vita, ciao.
  • ELIO RIA il 06/08/2006 21:19
    Bravo! Una bella poesia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0