PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La danza dei perchè

Sole
perché dritto mi batti sul viso,
mentre io cammino tra ombre?

Luna
perché così tacito il tuo viso,
così fredda l'inutile luce?

Tramonto
perché con smorfia di pianto
ti congedi ogni sera?

Strazio
perché così a punta la pietra
che opprime lo sterno?

Dubbio
perché così lento il tuo passo?

Desiderio
perché non rompi la bugiarda parete
e lasci che il destino si scelga
la scelta del cuore?

Speranza
quale mannaia ti uccide
che sei così lenta a morire?

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 06/03/2013 08:28
    ... di natura aporetica
    questa bella poesia,
    complimenti...

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0