accedi   |   crea nuovo account

Il Golfo dei poeti

Lì su quella vetta della torre antica,
si vedean le onde infrangersi alle rocce,
muri di scogli per proteggere la chiesa
e una bella scalinata di pietre medievali.

Oh! Grotta di Byron che gioia rimirar
cotanto ardore nel volgere lo sguardo
più lontano.
Laddove il mar si perde all’orizzonte
è il mio pensar che senza limiti volando
si espandea pel mar mediterraneo.
Impulso poeta nel guardar questo bel golfo,
ed in cuor mio, affascinato dall’amore,
t’ho stretta forte per sentirti più vicina.

Portovenere come il nome della Dea
la tua bellezza resta... agli occhi del poeta!

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 18/12/2013 20:53
    l'iniziale citazione di Leopardi stona e non c'entra nulla
  • ANNA MARIA CONSOLO il 29/12/2008 10:24
    anch'io guardo il mare... così... come l'hai descritto tu! Ciao
  • lucia cecconello il 07/04/2008 21:46
    Molto bella complimelti ciao
  • melania lilliu il 04/04/2008 21:51
    molto bella... mi ricorda come ho iniziato io a scrivere poesie... la mia prima poesia l'ho scritta a 11 anni seduta su uno scoglio a fissare il mare... molto bella complimenti
  • Anna G. Mormina il 02/04/2008 17:01
    ... non ci soffermiamo mai a guardare quanto è stupenda la natura...
    ... è incantevole questo "golfo dei poeti"... mi sembra di vederlo, attraverso i tuoi occhi!... hai raffigurato il quadro, con bellissimi versi! ... bravo Marco!
    ... un sorriso!
  • Giampaolo Angius il 01/04/2008 18:31
    Mi piace lo stile. Bravo. Serene 24 ore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0