accedi   |   crea nuovo account

Il guardiano del Sogno al mio tiepido Amore

Di chi è questo ghiaccio

congela il cuore

raggela l’essere
Suonando in falso stonato

disunito

non capisco

qualcuno ha incatenato il Sogno
nei miei occhi sulle mie labbra

Non posso guardare altrove

Una lacrima vela offusca

portandomi lontano
seminata in pianto
da più di venti anni

il Sole del nostro Universo

Sono il secondino la cella

Il prigioniero

L’arlecchino bianco

Di questo mondo prigione

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 02/04/2008 19:47
    Ciao Vincenzo.
    complimenti mi è piaciuta.
    bello il finale, anche se mi lascia tanta amarezza...
    Questo mondo prigione... dove noi stessi diventiamo i guardiani...
    Un abbraccio
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0