accedi   |   crea nuovo account

E Guerra Sia

Sono esposto agli insulti all'ira
ai colpi sordi della crudeltà
la mia carne viva è
incisa ferita esangue
resto immobile a terra

solo un gelido tremolio
come di torbido terrore
mi scuote

gli occhi celesti
più grandi dell'intero cielo resistono
spalancati fieri vivi
in attesa che piovano
Angeli e Pugnali

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • CLAUDIO CISCO il 11/06/2008 20:26
    strana lirica di straordinario impatto emotivo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0