accedi   |   crea nuovo account

Ho sognato il tempo

Correvo,
inseguivo l'aquilone
che il tempo feroce
aveva presto rapito a
mani bambine.
Correvo,
dietro ad un mito:
ero folla delirante
tra bandiere presto lacerate,
anzi tempo brandelli e reliquie
di un sole appena levato.
Correvo,
inseguivo un amore,
desiderato senza corpo
visto disteso, prono
o ricurvo,
con gli occhi spenti,
al riparo di un ombrello,
ai bagliori di una fiamma
che rischiarava la notte
indicava la rotta
ed incupiva l'anima.
Correvo!
Intanto il gufo annuncia la sera!
Sono fermo.
Ho sognato.
Ho sognato il tempo...!
E il tempo è
Storie,
quando si fa sera!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • mariella mulas il 04/04/2008 14:52
    È fatale la tua poesia, è fatale di emozione riconoscendo il talento altamente poetico. È proprio un dilettare il cuore leggerti.
  • suzana Kuqi il 03/04/2008 10:55
    complimenti bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0