accedi   |   crea nuovo account

Roi Re nudo Re in vestito di luce... alla canzone dei Articolo 31

“Le bon roi Dagobert
Avait sa culotte à l’envers »

Mi sono infilato le mutande
All’incontrario

Ho messo il lato culo
mentale sporco puzzoso

Che disastro di vita

al posto dell’anima-cuore
lindo profumato puro odoroso


Cambiando
mutando
Ho un’anima corpo

Anche se andrò in giro nudo
Il bambino di Andersen
Mi vedrà vestito

Di un meraviglioso lungo
Vestito bianco

Immortale

Bisognerebbe
Sputare tre volte
Nell’occhio di un ragionato re

“Hélas lui dit le roi
Ne pourrais-tu mourir pour moi? »

Oui!!!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anna G. Mormina il 06/04/2008 11:42
    .. non ricordo la canzone a cui ti sei ispirato per questa poesia, ma ricordo la famosissima favola de I VESTITI DELL'IMPERATORE di Andersen...
    ... mi piace quello che hai voluto dire, i potenti si "sentono" immortali, ma non è così...
    Verissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0