accedi   |   crea nuovo account

Amica mia

Eri assopita lungo le sponde del mio cammino
Ed ammiravi e te la ridevi del mio casino
Eri in un vento di un mattino di primavera
Persa nell’aria che si respira quando cala la sera
Vestita com’eri di gonna alta e tacchi a spillo
Uscita da un convento entrata in un bordello

Quanto tempo è che vai?
E quando non ci sarò dimmi dove andrai?

Finiva da poco la mia dose d’inesperienza
Facendo di te, di te conoscenza
Conquistato dal tuo silenzio e da una carezza
Audace come donna, dea di bellezza
Continuavano le stagioni e non ti facevi aspettare
Donna di borgo donna di strada ti facevi toccare
Ti cercavo ti inseguivo come un uomo e il suo destino
Molto più grande molto più forte ed io bambino

Quanto tempo è che vai?
E quando non ci sarò dimmi dove andrai?

Soluzione adeguata ai miei problemi
Sicurezza che ognuno cerca tra i suoi pensieri
Da te tornavo per ritrovare quel che non sapevo
Stato d’animo perfetto solo io ti conoscevo
La libertà è sempre stata un’utopia
E con te c’era anche quella cara amica mia
Bastava una donna che mi illudesse che fossi andata via
ma lo sapevo, io sapevo che eri mia

Quanto tempo è che vai?
E quando non ci sarò dimmi dove andrai?

E lo sai, lo sai che da te ancora ci torno
Lampo di luce in un cattivo giorno
Donna di letto donna da tradire, donna mia
Continueremo insieme anche quando sarò via
Ed andrai lungo le sere in cui ti porta il vento
Donna sbagliata donna perduta io ti sento
Aspetteremo senza attesa ancora il mattino
Dopo una notte così dolce con te vicino
E ci sarai, si lo so che ci sarai, lungo la mia via
Donna disperata anima solitaria solitudine mia.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • laura cuppone il 07/04/2008 01:14
    una canzone,,
    nella struttura..
    l'assonanza delle parole e la fluidità nella sequenza delle immagini...
    un senso che realmente tu puoi dare..
    si presta ad essere liberamente interpretata.
    piaciuta!
    Laura
  • max22 - il 06/04/2008 16:37
    l'anima come una donna... mi è piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0