PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Bianca

Un amore atteso,
sbocciato tra fiori di primavera,
dopo un inverno grigio e freddo.
Bagnato dalla pioggia che rigenera
le ferite della siccità,
e da lacrime che ristorano il cuore ferito.
Riscaldato dal sole che risveglia i colori
e dalla passione
di una giovinezza ritrovata.
Odore di pini e muschio selvatico
mescolato al profumo di corpi abbracciati,
ed al sorriso di occhi innamorati.
Forte come il mare
che modella le rocce più dure
e le rende sabbia fragile
che il calore di una donna
ed il soffio di un uomo
può modellare in cristallo.
Specchio
che ci ritorna una immagine
di bellezza dimenticata.
Come barche alla deriva
ci ritroviamo
a riposare in un porto sicuro,
per percorrere insieme
l’ultimo tratto di mare
verso l’abbraccio del Destino.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Marco Vincenti il 09/04/2008 09:32
    Hai descritto un amore con delle ottime immagini. La chiusa mi è piaciuta molto.
  • Giovanni Cuppari il 08/04/2008 22:47
    Bella descrizione di un amore nato raccontata tra lacrime, passioni e odori di pini e muschio. Bravo a Marco da Gio'

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0