accedi   |   crea nuovo account

A lei

Tenera fanciulla
dai lunghi capelli neri
erano neri i tuoi capelli
e bianca la tua pelle
bianca come la prima neve
e come la neve
ti ha rapita il sole.
Sono cadute due gocce
sul mio viso
ieri lacrime di neve
oggi scintille nei miei occhi.
Ancora ti vedo e ti sorrido
dolce fanciulla
dai lunghi capelli neri.
Allunga la tua mano
prendi la mia
e accompagnami.

 

0
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Michele Prenna il 17/04/2012 10:45
    Lo strazio della perdita cerca e trova lenimento in questi versi di dolce musicalità che vanno dritti al cuore. Lirica di classica composizione con le invocazioni struggenti evocate dalla memoria.

6 commenti:

  • Ada FIRINO il 16/09/2009 22:23
    Grazie Fiscanto, è una poesia triste e dolce.
  • Fiscanto. il 20/08/2009 00:24
    bella... davvero!!!
  • Ada FIRINO il 09/04/2008 18:51
    Sì, oceano, è per una fanciulla che non c'è più. Io non l'ho mai conosciuta. E'morta all'improvviso in giovane età. Era la ragzza di un mio caro amico. Ho immaginato la sua sofferenza ed ho scritto questi versi come se fosse stato lui a scriverli. L'ho immaginata così e poi ho saputo che così era veramente Grazie anche ad Ugo e Silvana.
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/04/2008 17:30
    Un assaggio di purezza in versi, un breve saggio di tenerezza e di dolcezza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0