PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il pianto di un bambino

Il pianto di un bambino
Rompe il silenzio della notte
Il pianto di quel bambino
Che domani sarà un adulto
In questo mondo

Ha fame, ha sete
Qualcosa gli fa male
Ma ha più paura di crescere
Dentro questo mondo

Ed io lo ascolto attentamente
Quel pianto mi dice qualcosa
Avevo pianto anch’io così
Nei tempi lontani

Dice : sono anch’io
un essere umano
piccolo, ho bisogno di una carezza
ma dietro questa porta dei grandi
non so cosa mi aspetta…

Percepisco più odio
che amore
nell’aria gelida
della notte

La luna è bella
la sua luce è fredda
il sole era caldo
ma non scaldava il mio cuore
ho bisogno di una carezza
ho bisogno di amore

Sono un piccolo essere umano
nato nel mondo dei umani
che di umano e rimasto poco
sono tutti capaci di amare
ma di più per di odiare

Piango stanotte
piango quel buono
che con me è nato
e lo devo lasciare
per entrare nel mondo…
perché tanto odio
cattivo mi farà diventare…

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Aedo il 09/04/2008 23:39
    Poesia molto personale e significativa: il pianto di un bambino nasconde il disagio e la mancanza di quell'amore tanto ricercato. E dal pianto del bambino sei risalita alle tue lacrime di bimba, che aspettava qualcosa che gli adulti le hanno negato. Brava!!!
    Ciao
    Ignazio
  • Rita P il 09/04/2008 22:36
    In ognuno di noi c'è un fanciullino che ha bisogno di carezze e coccole "antiche".
  • suzana Kuqi il 09/04/2008 20:00
    grazie Silvana

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0