username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Spiriti

Cosa c’è Spirito amato?

Mi chiami tra veglia e sonno
come se un pericolo incombesse,
spalanco gli occhi
e nulla scorgo,
ancora la tua voce,
amato suono,
risuona nella mente,
ma non ti vedo
sei andata Oltre
eppure impercettibili movimenti,
fruscii di molecole,
mi parlano di te.

Poi il silenzio

Cosa c’è Spirito amato?

Non sei tranquilla nell’Oltre,
Mamma?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • Maria Lupo il 27/05/2010 01:18
    L'ho riletta in seguito alla notifica di un commento e mi ha colpita forse ancora di più. Non solo per il ricordo di mia mamma.
    Ciao.
  • Mariagrazia Zingaro il 26/05/2010 16:09
    io posso capire il tuo dolore e rileggo in tela vita che non c'è. bellissima
  • Anonimo il 28/04/2008 11:44
    Molto delicata. Si ha quasi la sensazione che tu abbia troppo rispetto per toccare un Grande Spirito che ha onorato il "progetto". Mi ha emozionato l'energia sottile con la quale ho chiesto permesso di entrare in questa tua rara atmosfera. nel
  • Ada FIRINO il 26/04/2008 23:09
    Commovente e bella poesia. So che amavi tantissimo la tua mamma, ma pensala tranquilla, dove adesso sta ed anche il tuo animo sarà più sereno. Un abbraccio.
  • Ivan Bui il 22/04/2008 15:25
    ... un sussurro, parole sottovoce per un ricordo indelebile.
  • Maria Lupo il 16/04/2008 01:37
    Anch'io mi sono commossa per lo stesso motivo e per la splendida capacità evocativa di questi versi. Grazie di averli scritti.
  • Cinzia Gargiulo il 15/04/2008 23:06
    Mi hai fatto commuovere e pensare anche alla mia mamma...
    Bellissima.
    Un abbraccio...
  • Vincenzo Capitanucci il 14/04/2008 09:50
    Fotoni... neutrini.. un bombardamento...

    La Mamma ci protegge
    v
  • alberto accorsi il 13/04/2008 16:13
    Riuscire a dar corpo a chi corpo non ha. Questa è l'impresa.
  • Jina Sunrise il 11/04/2008 15:51
    un abbraccio di puro affetto e conforto. J
  • Anonimo il 11/04/2008 00:09
    Quando il legame è così forte... difficilmente si riesce a fare a meno de quella voce, che ha cullato i nostri sogni...
    Commovente Michele
    Ciao
    Angelica
  • Anna G. Mormina il 10/04/2008 18:56
    ... il legame con la propria madre è molto forte, anche se non c'è più il suo corpo, la sua anima ci è vicina... la sentiamo!
    ... bella e... dolce!... complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0