PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

OSSIDIANA

Non so se suonerò
Quello strumento amato,
Non so se le mie braccia
Disegneranno cerchi di riconoscimento,
Se il mio esilio
Vedrà
Nella mia foglia lucida e illogica
L’eternità di pace
Dell’ulivo…
Ecco,
Partiamo
Da questo presupposto,
Ridicola condizione,
Assoluto bisenso dislocato,
Marginale, schermata sciocchezza.
L’apparenza inganna
Sguardi sottili,
Che perlustrano zone
Che non contano,
Pilastri di pietra
Impregnati di fumo
Conoscono la vita
Più
D’ogni saggio ….
Sfidare
In salita,
Senza le misure necessarie,
Senza avere la più
Pallida scettica idea..
La mia ossidiana,
Liscia e levigata,
Appesa al collo di bottiglia,
Perla frastagliata e macchia d’inchiostro
Tridimensionale…
Laura…
Una pietra
Di lava
Anche….

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • laura cuppone il 19/07/2009 19:34
    lisa... lisa...
    ti ho pensata..

    leggere che ancora mi leggi...
    una dolce e inaspettata sorpresa...
    le mie preferite...

    credo tu abbia ragione..
    la ricerca
    e anche la consapevolezza insieme
    l'una sempre a sfidare l'altra
    o a stimolarla
    o a insegnare disimparando..
    le vite sono come pezzi di
    puzzle
    non sempre dello stesso disegno
    non sempre della setssa forma
    ma la sostanza basale non cambia...

    un abbraccio!
    Laura
  • Anonimo il 19/07/2009 17:16
    se rileggo le tue del primo periodo mi sembra di risentire la tua anima, che riuscivi ad esprimere in modo più sintetico e coloristico. però non sempre una poesia deve comunicare immediatamente, a volte è l'esito di una ricerca formale, d'una nostra esigenza di mutamento, e questo mi pare esprimano le tue più recenti, così inquiete, spezzate nel senso. però qui ti sento da anima ad anima, e a volte mi commuovo. le tue ultime sono mosaici da ricomporre con pazienza, o forse ponti verso nuovi significati, sfide al senso. e comunque fanno parte del momento che stai vivendo, penso. un abbraccio (lisa)
  • laura cuppone il 06/06/2009 02:04
    grazie Maria,
    spero di rivederti a Trieste... se ci sarò...

    un abbraccio

    Laura
  • Maria Lupo il 06/06/2009 00:31
    È bellissima... poi l'ossidiana per me ha un grande valore sentimentale...
  • laura cuppone il 31/05/2009 10:25
    come ti ho già scritto nel commento precedente
    sono scomparsi quasi del tutto nel mio ultimo periodo di scrittura...

    grazie.

    ma tranne i puntini?


    Laura
  • Anonimo il 31/05/2009 10:04
    Non me ne volere. ma come vedo i puntini perdo la pazienza. è la seconda poesia in pochi minuti. vogliamo evitarli? non sono necessari. servono solo da coreografia. giacomo
  • laura cuppone il 12/04/2008 08:49
    ciao Lisa..
    non sai che immenso piacere per me che tu sia venuta a trovarmi e che abbia commentato una poesia come questa..
    le maiuscole non piacciono a nessuno e mi chiedono tutti perchè le metto sempre a capoverso..
    ma io non so rispondere..
    mi piace così
    e basta..

    ... tu scrivi benissimo e lo sai...
    grazie ancora...
    :bacio:
    laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0