PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

SGUARDI

giaciuto nel torpore
ruminato e vivo
di bellezza rapito e vinto

abbracciato ai seni concavi della terra
ai noviluni intrisi dei tuoi sguardi
il mio addome è un grumo
un solco nudo

tutto in esso risplende

risplende

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 14/04/2008 05:09
    A questi seni concavi e convessi corro... come un capretto..

    luminoso latte in cui tutto risplende

    Sguardi luminosi
    v
  • FRANCESCO FENERA il 13/04/2008 21:26
    Ti ringrazio Flavia. Un commento molto acuto e significativo, un interpretazione molto attenta che denota una grande capacità di lettura. Non posso che esserti debitore...
  • Anonimo il 13/04/2008 20:05
    Gioco di personificazioni della donna nella natura e viceversa... Entrambe, comunque, muse ispiratrici di una poesia che colpisce per la sua ricercatezza e per l'immediatezza delle immagini... Bravo, Francesco.
  • Adamo Musella il 13/04/2008 11:25
    Le tue parole sono piacevoli e arrivano veloci a destinazione. Bravo
  • laura cuppone il 13/04/2008 10:49
    Francesco... abbagli.. con i tuoi versi...
    spettacolo!!
    laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0