accedi   |   crea nuovo account

IN MEZZO

L’indovino prese la mia mano
Quel giorno appena nato….
Tra i sedili e le portiere
Lesse attento e curioso
Le righe infantili
E quelle appresso,
Senza orientamento
Né richiesta,
Tracciò l’itinerario e varcò
Archi gelatinosi
Ed aprì forzieri dimenticati
O solo abbandonati..
Non gli risposi,
Non potevo
E le domande divennero canzoni
E non trovavo la tonalità
O l’accordo,
Che limitasse al minimo la sveglia,
Che introducesse il soffio di un pallido aprile,
Che s’aspettasse il tuo sapore come cibo….
E avrò fortuna,
Così egli dice,
Alla metà del tempo
Dall’ultimo colossale Spettacolo...

E sarò brava stavolta
A fermarlo
In tempo il tempo,
Con qualsiasi mezzo,
In mezzo
Alla mia mano….

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • laura cuppone il 28/04/2009 19:02
    grazie Mirko,
    contenta che ti piaccia.

    Laura
  • Mirko Zullo il 28/04/2009 18:03
    Conclusione davvero emozionante... Bella! Mirko.
  • laura cuppone il 18/04/2008 12:23
    Ale...
    a volte non servono le parole, vero?
    :bacio:issimi!!!
    Laura
  • laura cuppone il 18/04/2008 12:22
    Grazie ursula..
    un abbraccio!!
    laura
  • laura cuppone il 18/04/2008 12:22
    Marco...
    prendere al volo l'amore... e fermarne il tempo..
    questo é stupendo...
    ad ogni costo... per un atttimo vero... anche se mille tristi..
    ma ne vale la pena...
    sempre!!!
    un abbraccio
    e grazie
    laura
  • alessandro cittadino il 17/04/2008 14:58
    uau*_*
  • Anonimo il 16/04/2008 19:53
    Molto bella!!!
    Complimenti...
  • Anonimo il 16/04/2008 17:51
    Senza parole, stupenda
  • laura cuppone il 16/04/2008 00:49
    ... e di più... tutte quelle che può contenere un cuore... grande come il tuo...
    grazie a te, amico mio.
    tvb
    Laura
  • augusto villa il 15/04/2008 15:24
    Grazie Laura per le immense emozioni che regali...
    Ciao, Bravissima!!!... quante stelle?!... ma tutte quelle che ci sono in cielo!!!:bacio:
  • Vincenzo Capitanucci il 14/04/2008 13:12
    Vale Oro
    v
  • laura cuppone il 14/04/2008 13:06
    ..."se solo la mano sapesse... il valore di una carezza..."

    Laura
  • Vincenzo Capitanucci il 14/04/2008 13:04
    Assolutamente Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii Una mano immensa calda che da.. Amore
    V
  • laura cuppone il 14/04/2008 12:55
    Vincenzo..
    la musica risuona dentro
    e fuori
    quando in mezzo
    ci sono i sentimenti...
    non trovi?
    grazie!
    Laura
  • laura cuppone il 14/04/2008 12:54
    renato..
    é vero... non li tolleri... ora poi che sei diventato super sintetico...
    grazie!!!
    Laura
  • laura cuppone il 14/04/2008 12:52
    Francesco... senza questa magnifica "pena" non saremmo..."qui"..
    grazie..
    la tua visita é graditissima!!!!
    ciao Laura
  • laura cuppone il 14/04/2008 12:50
    ... non é inutile..
    ... mi piacciono i complimenti...
    da te poi sono doppi..
    un abbraccio Vinci.
    Laura
  • Vincenzo Capitanucci il 14/04/2008 11:23
    Un meravigliosa linea di Fortuna... un Là... magnifico diapason... per mettercia in armonia...

    Sei brava.. in tempo il tempo.. mezzo in mezzo... a passare di Là qua.. sembra acqua di fuoco

    Con stima rinnovata
    v
  • celeste il 13/04/2008 20:59
    Fino a l'accordo sei grande, dopo diventi prolissa. Io taglierei i tre versi
    successivi. troppo pesanti. sei grande, ciao
  • FRANCESCO FENERA il 13/04/2008 20:07
    Sei già brava a fermarlo il tempo... nelle tue righe, nelle tue parole. Possiedi una fortuna inestimabile: quella di saper dire e di saper sentire. È molto. È moltissimo. Anche se saper sentire significa a volte dover soffrire. La tua sensibilità è un dono. La mia, spesso, anche una pena.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0