username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dio è Anarchia al Sogno anarchico divino di un uomo Qualunque

“Perché volete un Re quando avete Me”

Non bastava un dittatore
C’è ne volevano due

Non c’è due senza tre
Doveva aggiungersi l’intellettuale
Con le sue fameliche ideologie

Portatrici di

Stragi morti dolori

Un comune denominatore
La mente umana

L’ Idra dalle 9 teste e dai diecimila pensieri
Ne tagli una..

La decima è invisibile
È quella che le rende tutte d’oro


Mi viene in Mente  una famosa frase di Giorgio Gaber
“Ne ha uccisi più la cultura che la bomba atomica”

Un’altra manipolazione pratico-mentale dell’energia

Dal fracassare le teste dei bambini di Babilonia
Alla purezza della razza ai ghetti
Dalle Crociate alla Santa inquisizione
ai GULag ai LAGer
alle stragi di Pol pot  i bravi studenti universitari della Sorbonne

alla grande balzo in avanti della tigre cinese

la lista di fatti  misfatti sarebbe interminabile


c’è sempre alla base questa maledetta mente umana

ha frainteso tutto organizzato tutto
separato tutto distruggendo quasi tutto in tutto

capito niente

non ha mai voluto capire
egoisticamente parlando

12

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Maurizio Patrocinio il 16/04/2008 08:14
    Non ci sono parole, tutte verità, forza dirompente. Come sempre... magnifico!
  • suzana Kuqi il 14/04/2008 23:02
    Forte!
  • Antonio Pani il 14/04/2008 17:40
    Scritto "incalzante, tagliente e di spessore". Un viaggio insieme a quel "comune denominatore", che non sembra comunque in grado di soffocare se stesso e/o di uccidere la speranza. Io l'ho sentito così. Apprezzata. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti. A rileggersi, ciao.
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 14/04/2008 17:38
    Bravo mi è piaciuta
  • agnese perrone il 14/04/2008 14:50
    Perfettamente d'accordo, sei grande Vincenzo...
    che dirti di più?... un semplice ciao?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0