PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una oscura Persiana ci ruba la vita a Stefano detto il Leonida

Domenica con mio Papà e gli zii
Siamo andati a trovare il nonno

E in Ospedale a Castelfranco
Non sta tanto bene

Ha una bella camera con visione di televisione

la tele funziona  non il nonno
con una scheda da 5-10 euro
una volta messa anche se poi ti addormenti annoiato
non puoi più toglierla
Si consuma fino ad esaurimento

Banda di ladri di vita di un mondo malato
Anche l’anima si disgusta  a veder certe cose

Forza nonno siamo tutti con te
La scheda Anima non si esaurisce mai

AUM

Mio Papà è un uomo d’ingegno
Sempre un po’ incazzato con il mondo intero
Da un po’ di tempo gli fa male anche il collon
Gli girano le palle
Voleva vivere su una barca in mare
Invece si ritrova intubato in  una azienda

per tutto il viaggio in macchina
e sono tanti i chilometri
Mi ha parlato del mio futuro
Vuole che abbia più grinta che studi l’inglese
Che faccia dei masters a Spoon River
che lavori come deep Jockey

Che palle!!!

Vuole che sia pronto prima di andare all’università
Tranquillo  rispondo anche la zia ha trovato lavoro

Mi piaceva giocare al calcio
Lo zio mi portava a giocare a tennis
A mio papa non gli piacciono  le palle
le trova costose e volgari
Avrei dovuto lanciare il disco per qualche discoteca
Invece di lanciare il giavellotto per la nazionale italiana

AUM

12

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0