accedi   |   crea nuovo account

Domenico Modugno

Mio nonno ti amava
come ti amo io
la tua musica era la sua vita
e oggi dopo anni che io non ho neppure vissuto
per me rimani il più romantico inno all'amore.
Dio come ti amo
vecchio frack dei tempi lontani
fischiettavo con lui
e sognavo il giorno
in cui qualcuno mi dedicasse
Tu si 'na cosa grande
ma tu non sei nel mio tempo.
Mi tuffo nelle tue note
in cerca di autentico romanticismo
conducimi ai tuoi giorni
e potrò ascoltare quelle note sublimi
senza apparire vecchia.
La tua poesia non ha età
eppur l'ascolto di rado
nelle strade anonime
dimenticati i valori
gli amori di corsa
i baci mancati
i sogni clonati.

(Dedicato a un grande della musica italiana con devozione dall'anima del mio amato nonno e dal mio cuore a Modugno)

 

0
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • luca il 06/05/2013 19:38
    bellissima, intendi tu come vuoi questa parola

7 commenti:

  • Dolce Sorriso il 29/07/2008 22:42
    brava Eleonora,
    per essere così giovane,
    hai una testa niente male.
  • Aedo il 04/06/2008 23:31
    Modugno in effetti è stato un grandissimo poeta della nostra musica: ci ha lasciato perle ineguagliabili. Brava!!
    Ciao
    Ignazio
  • Cinzia Gargiulo il 21/05/2008 23:36
    Sei una giovane donna molto in gamba e con dei valori se apprezzi Modugno.
    Poesia molto bella!
    Un :bacio:
  • Anonimo il 18/04/2008 20:48
    Mai dimenticare chi siamo e D. Modugno fa parte della nostra identità... un istituzione.
    Detto da me che sono un rockettaro marcio non può essere che vero... brava
  • Eleonora Carpitella il 18/04/2008 14:28
    Sei troppo buono Giacomo! ma io non sono una bambina ho 26anni!! sono grande!!! I tuoi tempi saranno stati davvero magici per le persone sentimentali ma credo ancor più andando indietro con gli anni! Anche i film avevano un altro sapore credo che sia indimenticabile Anna Magnani, Gina Lollobrigida, Claudia Cardinale solo per citare la bellezza poetica di quelle donne e il bianco e nero era romantico davvero anche se la gente desiderava il colore. Forse non si rendevano conto di quanta poesia c'era in quella scala di grigi tra giochi di luci e contrasti di ombre. Grazie!!
  • Teodoro De Cesare il 18/04/2008 11:58
    ottima riflessione, mi piace il modugno popolare se non lo conosci ti consiglio di ascoltare anche Matteo Salvatore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0