PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tempi e distanze

Le greggi dei cieli
han rabbuiato la terra
che da tempo ha smesso di battere
in attesa di una parola.
“rimarrò in silenzio,
forse l’udrò.”
Ma è sempre più buio.
Immani appaiono tempi e distanze.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • sabrina galbo il 28/08/2011 19:16
    Non hai speranza anima... ti hanno tolto gli occhi e tappato le orecchie...
  • Anonimo il 11/12/2009 15:40
    Leggendo le tue parole, non si tocca mai terra
  • Michelangelo Cervellera il 05/05/2008 20:08
    Si, a volte solo il silenzio ci fa udire le voci dell'anima. Michelangelo
  • Anonimo il 24/04/2008 13:14
    È una poesia di una profondità poetica che mi ha lasciato a pensare. Alle nubi che ci rabbuiano, al cuore che smette di battere... e al nostro silenzio che spera una parola. I tempi e le distanze... Piaciuta tantissimo.
  • Antonio Pani il 23/04/2008 18:05
    Trasmette un profondo senso di disagio e angoscia. "Istantanea" di un momento di attesa forse troppo lungo. Io l'ho sentita così. Mi è piaciuta. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti. A rileggersi, ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0