PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'iridescente visione della controra

Sono un mucchio di polvere
in un bicchiere di cristallo
e ancora cerco
tra le macerie della casa crollata
l'amore vano.

Il cappio penzola
dal soffitto impercettibile
assolato nella luce post-meridiana
metafisica anima senza dimensioni
scivola sul passamano sudicio
il tempo scandito dal battito fermo delle lancette.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Patrizia Cremona il 17/05/2008 22:15
    Complimenti un mucchio di polvere in un bicchiere di cristallo...
    ricca di luce crea una dimensione infinita
  • alberto accorsi il 15/05/2008 17:02
    Si, in effetti la seconda è molto peggio della prima.
  • francesco sobberi il 15/05/2008 14:13
    Immagini coinvolgenti che portano a visioni pensate. Prima parte molto musicale, la seconda un po' meno. Ottimo il titolo. bravo, ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0