username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ti ho perso?

sulle ciglia degli occhi miei
sono intrappolate lacrime e sogni.
Per il peso o per la loro lentezza,
ho visto poco del mio dolore.,
legato come sono ai tuoi ricordi.

Questa volta se ci lasciamo,
ci vedremo solo nei sogni o oltre.
Come un segna libro,
perso e ritrovato.
Forse nella storia in un futuro
ci vedremo ma adesso
Questa volta ci perdiamo
almeno qui per sempre

Era prevista questa partenza tua
Come scaglie di ghiaccio nell’acqua,
a questa età lo sapevo, io.
avrei dovuto fare un brindisi
amare questa tristezza versata nel fondo.
Vorrei dirti addio
Così so, che ti ho perso.
Questa volta devo dirmi che è vero.

La luce che Tu hai lasciato,
Il buio che mi ha pervaso.
Tutto era prescelto e anche cancellabile
Come la pioggia e le nuvole
Questa volta se ci lasciamo
Non ci si vede più qui,
neanche una volta.
Tu, non ci sarai, nè io.
Come due sconosciuti
con un comune sorriso,
ci incontreremo sotto l’albero infinito
Forse non ci saluteremo, non importa
nel futuro a quel saluto mancato
Dedico questo mio scritto,
a presto, Ciao.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 03/07/2008 22:26
    Splendido il primo periodo
  • Raju Kp il 23/04/2008 09:16
    .. Grazie Rina e Sabry del passaggio, con il cuore. Vostri commenti mi fanno solo bene... e anche alla mia poesia. ciao Raju
  • Raju Kp il 21/04/2008 20:35
    ... Grazie Vincenzo
  • Vincenzo Capitanucci il 20/04/2008 21:40
    Non si perde mai l'essere caro.. un sorriso che si perpetua all'infinito.. come l'io conosciuto..

    Con fratellanza
    v
  • laura cuppone il 20/04/2008 11:33
    nella tua lingua dev'essere ancora più bella
    perchè si colgono sicuramente sfumature
    che perdono qualcosa nella traduzione... credo..
    ma la ragione della sua esistenza come poesia é dovuta ad un sentimento nobile come l'amicizia e il comune sentire!
    bella!!!
    ciao raju
    laura
  • Raju Kp il 20/04/2008 11:21
    ciao Laura, grazie per tuo commento, ho scritto per un amico che ha perso suo papa che lui non vedeva spesso perchè immigrante come me (anche se italiano.)
  • laura cuppone il 20/04/2008 10:51
    molto triste.. malinconica... nostalgica di un evento
    non ancora accaduto
    ma che il solo pensiero lo rende reale e sospeso...
    a volte
    pensare di poter perdere...
    aiuta a tenersi stretto
    chi si ama!
    Amare sempre
    finchè ... s'ama!
    comunque.. senza forma... senzatempo...
    bella!
    ciao Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0