username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Uomini indegni

Un altro corpo è stato violato,
mani sacrileghe l'hanno stretto in morsa crudele,
ennesima violenza si consuma.

Uomo!, che ti pregi di tal appellativo,
quale coraggio hai trovato per compiere tale scempio,
non hai alcun diritto di fregiartene.

Chi della donna spregio ne fa,
non perdono ne castigo sufficiente può esserci,
l'anima in lui non esiste.

Perdono chiedo a lei, per il suo delitto,
mi sento offeso nel profondo da questi uomini,
possano espiare finchè un alito di vita è in loro.

Che il Signore abbia pietà di loro,
perchè da me, lungi è il perdono,
tali ferite sanguineranno per sempre... nell'animo mio.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • silvana capelli il 04/11/2011 20:55
    umanamente parlando queste persone sono indegne solo del fatto che compiono. Ma il Signore, come dici tu, è troppo grande e dona a tutti il perdono, se si pentono.
    Le ferite saranno sempre aperte per questi malvagi.
    bravo, hai evidenziato fatti duri ma veri.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0