PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'isola dei Beati a una Coccola d'Amore

Due naufraghi in mare
La loro nave titanica è affondata
Colpita da un siluro terrorista VinCap

A bordo non si erano mai incontrati
Solo intravisti al Bar

Lei una nera splendida dei Caraibi
Forse di Santo Domingo

Lui un piccolo cappellone
Un vecchio hippy di origine incerte

Sono giorni che nuotano
Lei ha contato sette Soli
Lui sei lune

Si aiutano a vicenda
Nuotano insieme

Ogni tanto uno fa il morto
L’altro lo spinge

Lui dai piedi
Lei dalla testa

Sono sfiniti consumati
Assetati affamati..

È notte

una splendida
Settima luna splende

Un’onda più alta di colpo li innalza

Appare vicinissima una minuscola isola
Illuminata da argentei raggi lunari

Sembra un gioiello incastonato in questa notte stellata

Cosi piccola con un solo albero..

Tutti e due gridano con un filo di voce

Cocco là!!!

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anna G. Mormina il 22/04/2008 20:37
    ... davvero molto bella questa favola,... dopo le rante traversie e lo sfinimento della bella dominicana e dell'hippy, si ritrovano sull'isola e lì, finalmente, coccoleee... bravo Vicenzo
  • Anonimo il 22/04/2008 11:22
    Ieri ho vissuto una magia: ho osservato l'Isola d'oro illuminata con un solo raggio argenteo che ha trovato un varco nella cappa grigia del cielo. Era questa tua meravigliosa poesia che illuminava tutto il golfo. È stata un'immagine divina.
    grazie vincap. nel
  • nicoletta spina il 21/04/2008 22:38
    Quest'isola beata e felice... raggiunta da due naufraghi d' amore mi ha fatto sognare!! Grazie per questo ragalo e per il tuo commento a me.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0