username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

"Imperfetto"

Non so di che
ma chiedo scusa.

Per non averlo fatto
detto, sentito,
visto e guardato.

Per non esserci arrivato.

Umano
e di ciò non mi perdono.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • eugenio maiolo il 15/04/2009 14:52
    ... perdono tutti, e a tutti chiedo scusa. (C. P.)
    molto profonda, mi piace
  • Rosy Rosalba Piras il 11/04/2009 15:49
    essenziale e bella, mi è piaciuta!
    bravo
    ciao
  • valeria raffa il 17/10/2008 10:54
    molto carina...
  • miryam maniero il 15/09/2008 23:32
    questa me la sposo!!!!!!
  • francesca morosi il 11/05/2008 10:57
    Evviva l'imperfezione! FX
  • bernardo gentile il 04/05/2008 09:52
    Strana autocritica.
  • Ugo Mastrogiovanni il 27/04/2008 10:53
    Pochi eleganti e raffinati versi a lode dell’umiltà, oggi non di tutti!
  • nicoletta spina il 26/04/2008 22:48
    Scusa e grazie sono due piccole-grandi parole che non tutti sanno dire. E tu profondo uomo e poeta mi fai pensare e mi insegni l'umiltà con semplici e vere parole. Grazie!
  • Anonimo il 26/04/2008 22:33
    Quello che rende un uomo... un grande uomo..
    è proprio la capacità di chiedere perdono
    anche solo per non aver detto quella parola in più,
    anche solo per non essere riuscito a guardare oltre,
    anche solo per non aver udito abbastanza,
    ognuno di noi se si guarda nel profondo,
    ha sempre qualcosa da chiedere scusa...
    l'importante è saperlo riconoscere..
    e tu Augusto, sei un grande, solo per aver scritto questa breve ma intensa e profonda riflessione...
    un abbraccio e naturalmente mi associo a queste tue scuse...
    un imperfetta umana
    Angelica
  • Vincenzo Capitanucci il 26/04/2008 21:29
    Molto molto bella... umano troppo umano...è un rimprovero che mi faccio spesso... dovremo andare nel piucheperfetto... per poter accedere al presente del verbo essere... quel famoso Sono

    Ho molta stima di Te Augusto
    v
  • suzana Kuqi il 26/04/2008 20:02
    bellissima
  • Michelangelo Cervellera il 26/04/2008 18:23
    Ha ragione Laura, spesso si danno scontate le cose e non ci si accorge delle esigenze altrui è il guardarsi profondamente dentro e chiedere scusa che ci rende poi speciali. Proprio piaciuta. Michelangelo
  • laura cuppone il 26/04/2008 17:37
    ...é proprio nella svista
    proprio in quella
    del nn accorgersi dell'ovvio
    ma di vedere oltre
    nella pazzia di un gesto
    o una parola
    ... sei
    poeta
    non dire nulla..
    non scusarti..
    continua solo ad amare...
    ciao puntino:bacio:
    tvb
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0