PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Passeggiata domenicale al Simpatico rubi dio Alice

Ora
tesoro mio
Ti porterò dove
Non sei mai andata


Volando
rubando
togliendo spazio al dia volo

Un po’ di tempo a D io


Ti porterò con un tele-trasporto quantistico
Nella scia cometa del piccolo atomo Bob

fra le stelle del cielo

Un attimo Estasi della tua immaginazione



Identico a te
Sorpreso in fedeltà assoluta

Brilla Fra i suoi poli il Sole


D'un mondo unitario immenso
Nello spazio unico di un (i) verso



Soli lune pianeti stelle costellazioni

Danzano senza spirito di gravità


In pura attrazione d’avvicinamenti


Lì non c’è il pericolo di rovi (n)osa separ azioni



Ne di cadere
nel rimanere Soli e soffrire


Non c’è morte in eternità


Perché siamo tutti Uno nel tuo corpo

Amore mio


fra molteplici meravigliosi splendidi Io

Troverai la tua anima gemella

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Dora Millaci il 27/04/2008 09:25
    amore come liberazione come scoperta come leggerezza come abbandono come identificazione come unione come compenetrazione come fusione come armonia. leggendo questi versi ho provato una sensazione di leggerezza, quasi come se mi librassi nell'aria divenendo una foglia una piuma un soffio... mentre attorno a me si continua a litigare per il colore di una cravatta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0