accedi   |   crea nuovo account

Hermes destinata mente in fame allo scalo dello Zero Assoluto

Dal Big Bang

Al buco Nero


Il corpo della mia pelle

Fra il caldo e il freddo

gela assoluta mente


Dio plasma il mondo

Io con cura mi slaccio le scarpe

nei nostri lacci di Luce


un Nodo Cosmico


Non riesco a  liberare i miei piedi alati


Se lo sciogliessi

Fatu lenza morte

prrrrrrrrrrrrrrrrrrr

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • aleks nightmare il 10/12/2008 13:23
    mi piace un casino!!
  • Dora Millaci il 29/04/2008 18:41
    trovo molto accattivante, decisamente interessante, questa tua capacità di innalzare ad una dimensione "cosmica" universale eterna i più banali gesti o le più trivali espressioni del nostro essere umili umani. tutto si ingigantisce, si ampia, si espande, diventa etereo, universalizzato... ed in più condito da malinconica ironia. i miei complimenti più sinceri.
  • Anonimo il 29/04/2008 17:10
    Divinamente rumorosa partenza "razzo nel culo cosmico".
    Sei Unico. Grazie Vinci per questa iniezione di Luce che mi illuminera' il prossimo appuntamento con me stessa a piedi scalzi..
    nel

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0