PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La sua vita più non mi appartiene

Ronde di giorno, ronde di notte:
gente che gira nei bar
ubriachi tra le strette vie
di un centro storico di cui
si è persa la memoria.
È bello ricordare a fine giornata
un luogo, un portone rischiarato
dal sole, il volto di una ragazza
che vi esce e, girato l'angolo,
la sua vita più non mi appartiene.

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 24/01/2016 17:23
    Molto riflessiva e quindi apprezzabile.

3 commenti:

  • Anonimo il 09/01/2009 19:37
    bravo
  • Maurizio C'è il 03/05/2008 18:53
    E si il centro storico è pieno di valori, potrebbe essere uno scrigno.
    Bella poesia bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0