PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Prometeica Notte am Mirandola da un Pi(c)co di Luce

Addormentato abbracciato



Nell’argentea Scompigliata chioma

Dei tuoi  magici riccioli  d’oro



Fur ente sofferente

immaginario notturno  furetto


Silenzio sa mente

Prof  dell’ umana gente


Profumata mente

Consumato in bacio Tim oro so

Congiunto al so(n)no



Inconfessato frutto rubato


Sognato donato


Risvegliato amato


Nato


salvato


Fra i Dorati seni 

valle d'innata Gioia


Irraggiungibile Amore

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Dora Millaci il 05/05/2008 11:35
    giochi con le parole, oltraggiandole con un uso improrio. scardini il lessico tradizionale, scomponendolo con composto disprezzo. io, che amo la parola aulica, la sua musicalità evocativa, la sua magia, mi stupisco di apprezzarti. infatti è proprio tale linguaggio metallico, meccanico, di onde radio disturbate da strane interferenze, che ti consente di veicolare le passioni senza veli di ovvietà.
  • suzana Kuqi il 04/05/2008 15:58
    molto bella, emozionante

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0