accedi   |   crea nuovo account

Pascolo Aspettando Godot alle Vette Abissali Ore 7

…Un serpente alato

Luminosa mente

S’in vola

Perforante

Fino al settimo nuovo Cielo


Scende luminoso il miele

In Pioggia di  Drago celeste

Riportando  il Serpente

Nel nostro centro-fuoco Solare


Ulula in
Attesa giocosa il sublime amoroso
Fr a Ma re S(c)illa  e Ca ri(d)di


Cresce la gioia in stretti Corpi


Nel cobalto azzurrissimo dell’Aurora

Spezzando una catena di Morte

S’annulla la Storia


Cerchi concentrici roteanti
Vettevortice di abissale mente
Inprofondo Amore


L’ Amplesso universal mente Sale

onda inno in no va ti va inna ta

In Settimini gioiosi Figli


Dove

L’Amore Anima l’Amore

Ti Amo

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Anna G. Mormina il 10/05/2008 15:49
    ... sono ripetitiva, lo so...
    6 grande!
  • Anonimo il 10/05/2008 13:17
    Mio (Orco) Dio...
    e non pensare che sia una bestemmia...
    e che sono senza parole...
    n
  • giuliano paolini il 10/05/2008 11:34
    e infin ritrovo l'amico
    che lasciato per qualche passo
    ha percorso distanze infinite
    che viaggiatore sopraffino

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0