accedi   |   crea nuovo account

Nebbia...

Senso di Oppressione
L'aria è rarefatta
l'inquietudine circonda...
Dove mi trovo?
Provo a far un passo in avanti
Il cuore batte all'impazzata...
E passo dopo passo
Nella fitta nebbia
Mi ritrovo di fronte ad un dirupo...
Monti impetuosi dinanzi a me
E quelle nuvole... o ancor nebbia?
Non si sa...
Guardo in basso
Nei rinfratti più oscuri della Terra
E mi ci perdo...
Nel provar a rialzare il capo
Provo una strana sensazione
Come se stessi precipitando in quell'inferno che di sotto governa
E cosi fu...
Caddi in quell'infinito
Tentai d'urlar nella speranza
Ma la voce
un frivolo soffio di vento apparì...
E mentre il terrore mi teneva in pugno
Cieco per la prima volta divenni
Buio...
Il precipitar sembrasse mai finire
D'un tratto la cecità svanì
Ed un intenso lampo mi accecò...
Silenzio...
Non so se sognavo oppure no
Tutta la mia vita cominciò a passarmi davanti agli occhi
Tutte le sofferenze
Le poche gioie tanto amate
Quei momenti in cui ti ritrovi solo accovacciato per terra infreddolito
Quei momenti in cui immagini una grande mano che ti culla
Gli amori vissuti e sofferti
Passioni incompensabili
Il sentimento forse svanito...
Le delusioni di una, due, tante promesse...
E una sagoma che s'allontana piangente
Come gli occhi che aperti non mi furon più...
Ed eccolo di nuovo
Quel maledetto lampo
E mi svegliai...
Strano ma vero
Mi ritrovai di nuovo sulla punta del dirupo
Ed ero in piedi...
Notai subito che la nebbia era svanita

12

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 16/09/2010 14:53
    ciao, che bellissima opera hai composto, bravo! by tonino
  • Jurjevic Marina il 23/01/2010 12:05
    Mamma mia... i brividi nel leggerti. Si legge facilemente, non perdi mai nell'intensità.. chissà cosa c'è dall'altra parte.. se c'è qualcosa o meno.. ma dovessi scegliere.. mi ci trasporterei con questa bellissima opera.
    Un bacio
  • Libera Mastropaolo il 03/04/2009 20:27
    Finalmente la pace... che bella espressione che corona questa lunghissima poesia che ho letto tutta d'un fiato.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0