accedi   |   crea nuovo account

Vanità Imperiali

Una percezione
lunga un metro e undici
forse un secondo
forse decimi di un micromondo.
Una spilla nella sabbia
povera di contenuti
in tessuti laureata
stanca di esser ritrovata.
Una spugna folle
disarmata, disattenta
troppo assorbe, si dissolve:
era acido diabolico.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 17/12/2008 16:50
    finalmente una ventata di novità...
    un po' ermetica... ma non guasta!
    basta con cuore amore! siamo nel 2008!!!
    bravo bimbo!
  • Ugo Mastrogiovanni il 17/12/2008 15:56
    Rimangono vanità, purtroppo.
  • Anonimo il 28/05/2008 18:33
    non riesco a coglierne il significato appieno...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0