PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

RITRATTO DI PIOGGIA

verde danzante nelle gocce che calme
esplodono sui davanzali
un rollio di tamburi invisibili mi allarma
una tensione nascosta sbuca misteriosa
avvolta nella notte blu imperscrutabile
risalgono meduse rosse nel mediterraneo silenzio
note stridule dal fiume di catrame
risalgono da epoche lontane
epoche di paura e castigo

cadono le gocce senza memoria
sale un odore cattivo di rame
nel cielo a metà tra l’incredulità dei tuoni
e la zavorra terra
scorre una bara sospesa tra lumi e candele

le gocce si scordano di quel lembo d’oceano celeste
si intravede serena una figura gentile
un volto di acqua lucente
immerso nelle note del silenzio che fugge
la figura mostra tremante la mano

riemerge improvvisa la notte
riemerge il chiassoso brusio della vita
riemergono le gocce senza memoria
riemergono i neon a scacciare
l’imago funebre

verde danzante le gocce esplodono
sulle guance
a mescolarsi alle lacrime
che solcano i mari agitati
del cuore mio confuso

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/08/2015 07:19
    Una pioggia mistica, fantasiosa. Indubbiamente strana e affascinante
    che coglie i variegati stati d'animo inquieti dell'autore

5 commenti:

  • Giuseppe De Paolis il 09/07/2008 10:10
    grazie a tutti per i commenti
  • Vincenzo Capitanucci il 01/07/2008 13:42
    Stupenda... ricerca in un Oceano ignoto... pieno di confuse alghe e meduse rosse... gocce di conoscenza fanno uno con le lacrime d'Amore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0