username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sparite

Per Angela Celentano e per la piccola Denise sparite nel nulla

Dove sei bambina,
dimmi: chi ti ha condotta
lontana da chi t'ama?

Dove sei bambina,
chi ha osato profanare la tua serenità, l
chi ha avuto in coraggio di rubarti alla tua casa
senza di te aver nulla pietà?

Si spengono le luci in ogni casa;
alla sera tutti vanno a riposar,
ma da quella notte in cui tu sparisti
c'è una mamma che più d'ogni altra
resta li a vegliar...

E urla dentro se la disperata madre:
Niente più giochi sparsi per la casa,
niente più pappe, allegorie,
compleanni in compagnia. Nulla piu'
se non ritorni tu!
E piangendo pensa che
non sara' più la tua mamma
a rimboccar
le tue coltri alla sera
o a cullarti con una ninna nanna.

Io ti immagino bambina
adesso spaventata e sola,
tu acercar di capire
perche' non arriva la tua mamma e ti consola.
E ti spero viva
tra le mani di qualcuno
che mi auguro che con te
sia buono...

Dove sei bambina,
urla, grida,
tendi la manina
che forse presto ritroverai la strada
che ti ricondurrà dalla tua mammina!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • valeria raffa il 17/10/2008 10:37
    grazie
  • luigi deluca il 05/10/2008 08:18
    spero che questa innocente, un giorno, finalmente libera, possa leggere questa tua dedica e commuoversi come è successo a me!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0