PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

STRUTTURA

Scorrono nel vento
Mentre musica sublime
Veloce, potente, violenta, vibrante,
armoniosa, calda, suadente,
forte, triste. Sprezzante,
non v’è nulla attorno,
solo note d’un poeta d’altri tempi.
Una moneta per l’uomo, un tozzo di pane per l’anima.
Il culminare dell’ opera, un grido d’aiuto,
Di forza innata, di eros, di sesso
E poi la tristezza ridiscende, fin nei meandri dell’inferno,
Dove Lucifero, in smoking per l’occasione,
esegue dal suo violino la Sonata N. 2 di Chopin.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Fiscanto. il 27/10/2009 13:38
    bella
  • Giorgia Spurio il 14/10/2009 16:44
    immagini originali!
    belle immagini
  • Vincenzo Scognamiglio il 25/05/2009 21:31
    bellina
  • Carlo Caredda il 16/07/2008 02:04
    poesia rara
  • Gerardo Masi il 18/05/2008 18:34
    La vita che arriva al suo apice, dove finalmente l'uomo può iniziare ad esprimersi massimamente ( v 9, 10), e poi, come un castello di carte, crolla tutto ( v 11) e la morte prende il sopravvento (v 12 e 13). Questo è il significato della mia poesia. Bisogna leggerla da un punto di vista diverso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0