accedi   |   crea nuovo account

La voglia

Il mio regno sta
Nella feconda casa della pioggia.
Le parole che scrivo
Nell'ora del tramonto
Sono come le lacrime:
Fredde e umide.

Vorrei il rosso della loro linfa
Che sgorga come la luce
Dall'arnia solare:
fertile e calda

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 21/05/2008 07:09
    forse il mattino rispecchia il crescere della vita ma tutto il giorno fa brillare la nostra eistenza, specialmente quando vissuto in compagnia della famiglia e dei propri tesori.
  • Vincenzo Capitanucci il 18/05/2008 17:13
    Stupenda.. voglia di un miele di luce... plasmante.. caldo..

    v
  • Rodica Vasiliu il 17/05/2008 16:36
    Grazie a tutti voi.
    So che sembra un po' strano che una straniera ha il coraggio di scrivere in una lingua che non e' la sua... ma io provo..
    Siete voi i bravi!
    Rodica
  • laura cuppone il 16/05/2008 23:47
    mamma mia Rodica...
    ok..
    va bene...
    poesia libera...

    ciao
    complimenti!
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0