username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Paura

Paura
ti sento battere
all'unisono con il mio cuore,
ti sento invadere la mia mente,
il mio pensier...
Paura che tormenti
il mio corpo,
la mia anima,
il mio passato,
il mio futuro e il mio presente.
Di cosa aver paura?
di non esaudir
cio' ce più bramo?
Di non poter arrivare al limite dell'esistenza,
di perdere il respirar,
di restare sola,
senza qualcuno che mi consola...
Fuggi paura,
vai via da me...
Ti scaccio paura,
paura
per tutto cio' che non c'è!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Francesca La Torre il 09/12/2009 11:53
    molto bella, ma quando si vive un amore vero, l'unica paura che si deve avere è che finisca.
  • Anonimo il 18/05/2008 18:56
    Brutta bestia la paura...
    eppure paradossalmente è nostra amica..
    perchè arriva per farci capire qualcosa
    che si cerca di tener nascosto...
    Trattala da amica
    e ti svelerà tante cose su di te...
    Ciao Valeria
    Angelica
  • Vincenzo Capitanucci il 18/05/2008 18:03
    Quando si arriva al limite dell'esistenza... c'è una paura fiduciosa.. anche se si sente che c'è il pericolo di perdere quel qualcuno..
    v
  • valeria raffa il 18/05/2008 14:38
    infatti... questa poesia l'ho scritta proprio in un periodo che avevo paura anche di me stessa... adesso fortunatamente non e' più così, aver paura mi ha aiutato a lottare per non averne piu'... grazie e ciao
  • Anonimo il 18/05/2008 14:35
    di cosa aver paura? fuggire può servire? forse no. un ciao da salvatore molto profonda.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0