PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

egoismo ancestrale

ambisco la tua pelle
desidero il tuo odore
bramo la tua saliva
ma tutto questo
durerà poco.
Solo le schegge di qualche istante.
poi
camminando per le buie strade
già non sarai più nella mia mente.
rimarrà solo il ronzio
di un patto ben più profondo,
istintivo e ancestrale
che è marchiato a fuoco
nella nostra natura
qualcosa di
Congenito e genetico,
di così istintivo,
che impossibile da ignorare
ci farà salire l’amaro in gola
nel renderci conto che
sarà null'altro che quel
primordiale egoismo
dal quale dipendono
tutte le nostre movenze.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0