PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sognando ad un riposo infinito

Una gita in barca incarta velata

Sospinta da dolce amorevole brezza

Attraverso i meandri oscuri

Dei nostri distanti alati cuori


Guardando ad un cielo truce

Dove fa l’occhiolino il sole

Capolineo di sorriso


Fra due guanciali di nubi addormentate

In piume di sacrificate oche

Leggere e morbide

Pronte a svolazzare in gabbianelle

Al minimo prurito di vento


pioverà


L’arco baleno

unirà

In un magico misterioso ponte

I tesori piratati dai nostri corpi

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Emilio Colaci il 11/08/2012 02:54
    Molto ben raffigurata. Tante figure ben disposte e legate assieme da una musicalità discreta

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0