PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'acquaneve

Stamane
il colore più visibile
è il nero.
C'è un bordello
di banalità ... nell'aria.
Vite perse e disperse
nel nulla-vissuto.
Acquaneve scende
nell'abisso di Psiche.
Il tempo è svanito
e Amore trova pace
nell'eterno fluire
della mia esistenza.
L'orrore del lager
oggi ha un nuovo vestito
e vive spavaldo...
nutrendosi del nostro benessere.
Si ciba d'anime!
Acquaneve allaga Psiche.
Lager ama Cassaforte.
Lager ama Materia.
Lager si nutre d' Invidia e Gelosia.
Lager ama la bomba Stella-Striscia.
L'orgasmo delle bombe
genera questa realtà sociale.
Allora... l'anima mia esplode
in infiniti... eterni frammenti.
Acquaneve dilata le pareti di Psiche.
Io... disteso sull'anima
osservo le stelle.
Tutto muta e
nel silenzio totale...
... trovo un brivido d'immortalità .
Sento l'alito divino.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 20/05/2008 21:20
    Osservando le stelle.. nel silenzio totale.. in potenza...
    v

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0