username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mani nel vuoto

Ipnotiche memorie
intangibili incosci
infrange gli argini
sfuggendo al reale
solitudine senza tempo
mi e' estraneo.
Un filo sottile
divide due mondi
l'etere e confine
intorno a cio'
che sono stata
divisa e confusa
in notti accettate
da sogni sacrificati
trascino albe dolorose e
giorni pieni di nulla
scale di luce
in vuoti d'ombre
resto nell'incanto
di una scintilla.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Rosy Rosalba Piras il 13/06/2008 19:32
    molto bella, mi è piaciuta!
  • augusto villa il 10/06/2008 10:53
    Complimenti... Una bella poesia... Immagini velate... fanno arrivare il sentore... e lo fanno arrivare bene!!!... Bravissima!... sìsì!
  • Michelangelo Cervellera il 22/05/2008 20:46
    È molto bella e ben scritta, non ci vedo pessimismo, solo un po' di disincanto (a me ci son voluti 50 anni) che torna nel limbo appena guardi oltre. Molto piaciuto lo stile. Michelangelo
  • Andrea Iaia il 22/05/2008 11:54
    Davvero sei così? Guarda che hai scritto una tua verità. E se fai scoccare quella scintilla? la poesia è bella e scritta bene, ma è il suo andare in filastrocca che mi fa pensare che sei un tantino pessimista. Sù, non dico che è un guaio, la poesia mi è piaciuta. Ciao.
  • Vincenzo Capitanucci il 20/05/2008 16:24
    Svuotata... un filo sottile... divide due mondi... una scintilla di luce lo consuma..

    v

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0