accedi   |   crea nuovo account

DOMANI

Non posso smettere
Non lo permetto,
Sono insaziabile,
Io bramo!!!

Mi hanno presa,
Narcotizzata,
Imprigionata in una nave…
Ora…
Sono un fenomeno
E la gente
Mi tira pezzi di pane,
Cibo che non serve
E questo li fa ridere…

Tollero l’uomo
Che mi da da bere
E da mangiare,
Forse un giorno
Vorrò scappare
E dovrò ucciderlo,
Se si distrae…

Forse un giorno sarò ancora viva
E la mia coltre
Tornerà al suo nero
Lucido e spesso..

Forse mio figlio
È ancora libero
E non mi cerca più,
Non si ricorda
E domina incontrastato
Sugli alberi,
I cuori impazziti delle prede
E i suoi occhi
Tagliano la notte…

Forse mi stancherò
E le sbarre vi daranno ragione
E smetterò
Di fare avanti e indietro
E smetterò
Di sognare…

Ma sarò morta
E lo sarete anche voi
Che avrete preso tutto di me,
Guardandomi da fuori,
Pretendendo d’aver compreso,

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

24 commenti:

  • laura cuppone il 24/05/2008 00:43
    grazie augusto!
    un abbraccio

    Laura
  • augusto villa il 23/05/2008 22:26
    Molto bella... venata da malinconia... e di desiderio di rivalsa...
    Mi lascia col cuore contratto... Brava!..... come al solito!
  • laura cuppone il 23/05/2008 07:47
    ... Giacomo..
    forse si..
    ma alla fine resta il dubbio
    che l'"animale" si rassegni
    o combatta...
    ma se all'inizio proclama la sua natura...

    non sono solo io...
    non lo siamo un po' tutti???

    grazie
    un abbracio
    Laura
  • laura cuppone il 23/05/2008 00:56
    Luca...
    il tuo pensiero
    non fa una grinza...
    c'è più verità
    di quanta immagini
    ...
    ciao principe... per me lo sei...
    e non discutere...

    Laura
  • laura cuppone il 23/05/2008 00:54
    Angelica
    nessun dubbio
    mi ha mai sfiorato
    la mente
    che tu non potessi davvero
    comprendere...
    impossibile!!!
    come stabilire
    il perchè delle cose
    la loro ragione d'essere
    ...
    siamo circondati
    da gabbie
    che a volte ci fanno sentire "sicuri"...
    ma poi se non ne abbiamo
    ce ne costruiamo noi
    di nuove
    ... solo per non ammettere
    che siamo così come siamo
    e che la nostra imperfezione
    é un Dono del Cielo..
    il nostro
    dolore
    amore
    puro...

    grazie
    tvb

    ...
    bacia Vanessa...

    Laura
  • laura cuppone il 23/05/2008 00:46
    Ciao Cinzia...
    ti ringrazio...
    é diversa dalle altre
    ma ogni
    tanto farmi capire
    non guasta...

    ciao Laura
  • laura cuppone il 23/05/2008 00:45
    ... Fulvio..
    la forza...
    trasmetterla..
    ti sembra poco?
    ... come
    sentirla...
    grazie!!
    ciao Laura
  • laura cuppone il 23/05/2008 00:43
    ... Marilena...
    l'ho scritta
    pensando in realtà
    a varie forme di cattività
    a nessuna
    in particolare
    ... il felino
    é un caso
    ... assonanza
    ... forse..
    le gabbie peggiori
    sono dentro
    di noi...

    ciao e grazie!
    un :bacio:
    Laura
  • laura cuppone il 23/05/2008 00:40
    la tua empatia
    e sensibilità
    ti fanno accogliere
    il" suono"
    e ne resti colpito...
    non sono per niente stupita...
    lo so...
    ciao Vinci...

    Laura
  • laura cuppone il 23/05/2008 00:38
    sempre gentile
    janco...
    grazie..
    Laura
  • laura cuppone il 23/05/2008 00:37
    Charlotte...
    le gabbie non sono sempre fatte di ferro
    e il vento
    non s'intrappola...
    ma l'aria si respira
    e se
    é fresca e pura
    é indimenticabile... e unica!..
    grazie della tua
    visita...
    sempre gradita...
    sei principessa..

    ciao Laura
  • laura cuppone il 23/05/2008 00:33
    Silvana...
    ti dilunghi come al solito...

    scherzo...

    ciao
    Laura
  • laura cuppone il 23/05/2008 00:32
    Vincenzo..
    sei davvero gentile
    e un intenditore
    di parole...
    grazie.!!!!
    Laura
  • Luca Nocentini il 23/05/2008 00:11
    MI fa pensare ad una pantera un gabbia incacchiata nera... Scherzo!
    Brava, molto bella...
    Luca
  • Anonimo il 22/05/2008 23:50
    Sai oggi Vanessa, doveva fare un tema<: un leone, scrive una lettera al bambino che lo guarda atraverso le sbarre.
    Avrebbe dovuto leggere la tua bellissima poesia, per capire come si ci sente...
    Io ovviamente le ho dato anche un'altra lettura...
    Ho riconosciuto quell'animale...
    Grazie tesoro
    sei veramente brava
    Angelica
  • Cinzia Gargiulo il 22/05/2008 23:16
    Condivido il commento di Marilena, drammatica e bella.
    Un abbraccio...
  • Anonimo il 22/05/2008 21:42
    Non lo saprei commentare compiutamente... e nemmeno vagamente, però c'è sempre quella... forza che te lo fa piacere... per forza.
  • Vincenzo Capitanucci il 22/05/2008 16:09
    Stupenda... dal pianeta delle scimmie... ululo alla luna rossa.. do mani tutto Sara compiuto...

    Grazie Laura.. tutte le tue poesie.. sono sub limi..
    v

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0