accedi   |   crea nuovo account

Puertas

Cuando se cierra una puerta...

Siento un vacío muy grande y
un abismo profundo en mi corazón.
Hay puertas que han sido cerradas y
no tengo llaves que abran candados.

Puertas cerradas de golpe...
el viento quizás con un soplo incierto.
¿Acaso tu mano firme las tiene selladas?
Puertas con candados de oro y llaves de acero.

Un silencio abismal detrás de las puertas,
quisiera golpearlas con golpes ligeros
pesadas cadenas bloquean mis manos
y mis gritos afónicos no llegan a ti.

Angustiada recorro calles desiertas
busco caminos en noches oscuras
no hay estrellas que guíen mi fuga
perdida me hundo en un tunnel sin fin.

Las luces del alba iluminan el día,
los sueños se alejan y recobro mi esencia,
no hay puertas cerradas ni tristes silencios
ni candados de oro ni llaves de acero.

 

2
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • B. S. il 13/01/2010 20:40
    È meravigliosa, intensa, emozionante...
    Brava davvero.
  • Carina Defilipe il 24/11/2008 23:47
    Se dice que los momentos peores hacen el poeta, pero que angustias pasaste para lograr tu poesìa...!
    hasta pronto...
  • VINCENZO ROCCIOLO il 25/06/2008 14:29
    Ciao Maria. La tua poesia è molto bella, e devo dire che nella lingua in cui l'hai scritta acquista un fascino davvero particolare. Purtroppo, a volte, le porte chiuse e i tristi silenzi non sono solo sogni, ma dolorosa realtà.
    Un abbraccio.
  • luigi deluca il 22/06/2008 10:48
    ho cercato di tradurmela da solo, poi l'ho confrontata con la tua versione italiana, grazie, è bellissimo il finale, scoprire che l'angoscia...è, forse, solamente un, sogno, un brutto sogno, disperso da: Las luces del alba iluminan el día, oserei dire, commovente, gigi
  • Anna G. Mormina il 24/05/2008 16:53
    Cara Maria,
    questa porta, che in queso momento non può aprirsi, presto si spalancherà e non servirà nessuna chiave, non sarai più angosciata e tutto, ai tuoi occhi, sarà chiaro!
    Bellissima poesia, la persona a cui l'hai dedicata, è certamente fiera di te e della tua amicizia nei suoi confronti!
    Maria, ti abbraccio forte forte con un :bacio:ne!
  • Giovanni Cuppari il 23/05/2008 23:30
    Brava Maria G. Mi è molto piaciuta. Un abbraccio da Gio'
  • Maria Gioia Benacquista il 23/05/2008 18:13
    Al mio caro amico Miguel.
    Con todo mi cariño.

    Quando si chiude una porta…

    Sento in me un grande vuoto e
    un abisso profondo nel cuore.
    Ci sono porte che si sono chiuse
    e non ho chiavi che possano aprirle.

    Porte chiuse all’improvviso…
    dal vento forse con un soffio incerto.
    È forse la mano tua che le ha sigillate?
    Porte con lucchetti d’oro e chiavi d’acciaio.

    Un silenzio abissale dietro le porte,
    vorrei bussare con colpi leggeri ma
    pesanti catene mi bloccano le mani e
    le mie grida afone non riesci a sentire.

    Angosciata percorro strade deserte
    cerco percorsi nel buio della notte,
    neanche una stella a guidare la mia fuga,
    persa sprofondo in un tunnel senza fine.

    Le luci dell’alba illuminano il giorno,
    i sogni si sfumano, recupero la mia essenza,
    non ci sono porte chiuse né tristi silenzi
    né lucchetti d’oro né chiavi d’acciaio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0