PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

istinto di conservazione

Correte, saltate, ballate, urlate, gridate il vostro mondo, non state seduti nei banchi della ragione come scolari da cravattino, gioite della vostra giovane essenza.
Di riottose maschere coprite i volti, colorate questo mondo di vitale possenza, al cuor ribelle non si comanda e chi
di leggi e di doveri riempirà il vostro mondo, non guarda a voi come liberi uomini, ma come grigie essenze da
plasmare, pronti a inserirvi nella macchina dell'infaticabile convinzione che i sogni non danno il pane e che dovete rimettere al sistema ogni vostra buona intenzione.
Siate stracolmi di libertà, non inchinatevi a ciò in cui non credete, difendete la vostra opinione anche se non è giusta ma l'importante è che sia vostra, pensate ad un domani in cui non sarà più lecito liberamente amare, che l'oppressore non vi farà volare e vorrà solo imprigionarvi nel vostro soffocato dolore.
Sopravvivi fratello, non limare la tua esistenza nel grembo della tua illusione, ti svegli per affaticare il tuo stato, dormi per rigenerare la tua stanchezza, vivi sull’orlo delle tue decisioni, non morire negli ordini da
eseguire.
Rimpiangi la tua libera soluzione, se la lotta si nasconde solo nel bianco fazzoletto da agitare.
…ti rimarrà solo il vuoto della tua stanza minimale e sarai decorato di lucente schiavitù…
Alla vita aggrappati per non cadere nel baratro di una banale esistenza, non vivere nel peggior centro di
moltitudini ricorsi al rimpianto della tua giovinezza, perchè ormai indietro non puoi tornare e se le tue paure ti
rincorreranno tu cerca sempre di stare un passo avanti, altrimenti ti ciberai di rabbia e fegato e non
rilascierai mai la tua pura essenza, che sarà schiacciata dalla borghese infamia parvenza.
Sarai il lume della speranza e quando la luce sarà stata smorzata, rimarrai solo nel tuo angolo a riflettere sui
tuoi sbagli, avranno spalle giganti questi mostri di rimanenze, allora ama più intensamente che puoi, cerca di
sopprimere il tuo odio, per ricavare oro dalle tue esperienze altrimenti ti rimarrà solo l’argento spento delle tue
contraddizioni.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0