username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Delizia

Artigli, che solcano la pelle
Strappatemi la carne e ricucitela
con fili stretti che facciano male.
Divoratemi l'anima
e datele vita.
Datele ciò che cerca.
Libertà.
Catene, che immobilizzano
cucitemi le palpebre perchè non possa vedere.
E datemi occhi.
Occhi che vedano dentro.
L'eternità.

È solo follia. Amabile follia.
Che mi catturò un tempo
rendendomi sua.
Ossessione momentanea.
Desiderio di spezzare quelle barriere nocive
e essere solo totalmente me.

Delizia.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Sergio Fravolini il 10/08/2010 16:11
    Deliziosamente folle...

    Sergio
  • Raju Kp il 26/05/2008 21:23
    occhi che vedano dentro, stupenda, molto bella.. tutto fuori che il senso dolce di essere totalmente me...
  • Anonimo il 26/05/2008 16:10
    Capisco perchè mi sei sentita dentro alla mia poesia Animale selvatico
    bella e sentita
    un abbraccio
    ma sai le catene si possono anche allentare...
    Angelica
  • Vincenzo Capitanucci il 26/05/2008 09:32
    Splendida... deliziosamente folle.. in un ossessione di libertà... amore.. occhi.. eternità..

    v

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0