accedi   |   crea nuovo account

L'isola che non c'è

Nascono perché ne sentiamo il bisogno,
crescono in noi per come li alleviamo,
danno una luce nel buio della notte di ogni giorno;
ci accompagnano sempre, si rinnovano i nostri sogni,
avanzano incerti nel tempo che passa
e quando il tramonto ci annuncia la sera
vanno ad infrangersi
contro la scogliera infinita dell'isola che non c'è.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 24/08/2012 11:08
    ... m'è piaciuto molto l'incipit
    complimenti...

2 commenti:

  • Duccio Monfardini il 01/02/2007 13:23
    bellissima. nove, per quello che può significare un voto. ciao, duccio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0