accedi   |   crea nuovo account

Il Nulla

Brillan le stelle, brillano in cielo
luccicano spente, appiccicate su un velo
nero di notte, trasparente al mattino
su questi miei occhi, col capo chino,
riflettono lente fragili sentimenti
allietandone lo sguardo, quasi contenti
che ora dormon soavi, chiusi, serrati
e al di là di quel buio immacolati passati
che s'aggrappano stretti a questo presente
son vivi, son niente, mentre scorrono in mente
su strade viscide e cupe, colorate e assenti
nel labirinto che lì si erge in vacui e silenti
spazi, tra vasti e disperdenti moltitudini
in un musicare di distinte vicissitudini.

Eccomi, nulla, son io la tua gabbia
a disintegrar pensieri rendendoli sabbia.
Son io il tuo limite, o nulla sperduto
che nella mia testa ondeggi affatto sparuto.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Sergio Fravolini il 10/08/2010 16:12
    Ben composta...

    Sergio
  • Anonimo il 15/02/2010 09:58
    ottima composizione, davvero brava...^_*

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0