username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

... e dolci, e amare parole: ma perché?

Parole che toccano fino al tuo cuore
e prendono e portano un poco d'amore,
sfiorano, calde, il tuo sorriso,
facendo cambiare quel tuo bel viso.
Parole, paure, come le spade
il cui brutto tempo non scade,
di quelle che mentono...
la verità MAI la sentono,
parola come una rosa,
di quà, di là, udendola posa.
Cammina, il mistero
prima, così non ero
intorno, pare tutto diverso
o con le parole: ho perso!
Come scarpe infangate
vogliono in una melodia apparir cantate
e l'usignolo suo suono
o un tonfo, un rumore... un tuono?
Parola, la lacrima porta
se è bugia
presto va via
passata... dimenticata... morta!
C'è la parola come l'abbraccio
più preziosa del bacio
e dandogli tanto valore
fai sparire il tuo dolore,
e batte a 1000all'ora il tuo cuore
fidati se te lo dico: è amore!
Parole nascoste
tra le più belle coste,
parole che parlano,
ti raffredano o... ti scaldano,
parole finite,
sparite, mentite,
parole diverse...
spaesate... PERSE!
Non sono mie, ma dimmi perché, perché si parla?

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Barbara Abenante il 17/03/2010 19:55
    Grazie
  • Vincenzo Capitanucci il 29/05/2008 02:34
    wow.. favolosa... sei una grande giocatrice con le parole... anch'io adoro giocare con l'oro... non scrivere loro.. cosi a squola se non è un dis astro... stella cadente... scusami se ha volte uso parole un po' volgari.. mi dico sempre di non farlo... ma poi mi scappano.. mi riferisco alla mia vecchia cara Juventus... che hai commentato...

    Perchè si parla? per comunicare Amore sicura mente... ma poi possono prendere purtroppo mille forme diverse...

    Un caro saluto... e bravissima
    v
  • Anonimo il 28/05/2008 23:23
    che bella, che musicalità, ma sei proprio brava. ciao salva

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0